Di fronte alla crisi delle banche, all'incertezza sul come gestire i risparmi,
alle preoccupanti previsioni sull'euro c'è una soluzione a portata di mano:


LA MONETA DIGITALE


criptomoneta


Prima di parlare di moneta digitale ricordiamoci che:

il commercio elettronico è diventato una delle attività più comuni sul web;

i pagamenti avvengono in modo virtuale senza uso fisico di denaro;

l'acquisto in un negozio virtuale richiede che prima si sia aperto un conto online;

con l'acquisto la cifra è scalata dal proprio deposito e trasferita sul conto del negoziante.

IN PRATICA TUTTO AVVIENE IN MODO ELETTRONICO, SENZA NESSUN UTILIZZO DEL DENARO CONTANTE

 

Nel contesto del commercio online nasce la moneta digitale, una valuta virtuale protetta mediante crittografia, slegata dagli stati e dalle banche.

Non parliamo quindi di Euro, Dollaro, Sterlina, ecc. ma di Bitcoin, OneCoin, LiteCoin, ecc.

La moneta digitale o criptomoneta è molto diffusa nel mondo, soprattutto dove non c'è l'accesso alle banche (75% circa della popolazione mondiale), nei paesi con instabilità politica o in stato di guerra.

Attualmente il Bitcoin è la moneta più usata nel pianeta ma ha raggiunto una valutazione al cambio molto alta. Lo OneCoin è la moneta emergente perciò ha una valutazione ancora bassa al cambio.

 

Le criptovalute garantiscono una maggiore sicurezza poiché il denaro viene depositato su delle piattaforme online, per fare la spesa sono sufficienti un dispositivo (smartphone o tablet o computer) e la connessione internet. Niente contanti, niente carte di credito, niente bancomat, niente commissioni bancarie, niente inflazione, niente problemi di festività o crediti bloccati... solo un account protetto accessibile da qualsiasi parte del mondo.

QUESTA E' LA VIA PER RAGGIUNGERE LA LIBERTA' FINANZIARIA

La quantità di monete digitali prodotte è limitata matematicamente. Le transazioni sono controllate da un sofisticato sistema di sicurezza chiamato blockchain. I pagamenti avvengono in tempo reale con bassi o inesistenti costi di commissione.

Le criptovalute sono legali in tutto il mondo ed hanno un enorme potenziale di sviluppo in quanto esistono solo dal 2009.

 

“Abbiamo deciso di depositare il nostro denaro e la nostra fiducia in un sistema matematico libero dalla politica e dall’errore umano” afferma l'imprenditore americano Tyler Howard Winklevoss.

 

Le criptovalute presentano anche degli svantaggi, in quanto dipendono da domanda e offerta, possono avere notevoli oscillazioni di valore, sono molto criticate e osteggiate dalle banche che temono di perdere il proprio monopolio.

A ciò si aggiunge che è un sistema finanziario nuovo, poco sconosciuto, al quale non si è ancora abituati.

 

 

2016: OneCoin la criptomoneta emergente